Andrà tutto bene

Andrà tutto bene

Andrà tutto bene.

Lo dicevi sempre, perché mi metteva tranquillità, perché ti piaceva l’effetto che faceva, perché, forse, lo pensavi davvero.

Andrà tutto bene.

Lo hai ripetuto fino alla fine, con il filo di voce che ti era rimasto.

Lo hai ripetuto tre volte di fila masticando il ghiaccio che ti portavo appena potevo, quel ghiaccio che masticavi per spegnere il fuoco bastardo che ti bruciava da dentro.

Andrà tutto bene, mi hai detto quasi un anno fa, poco prima di non dire più niente.

E io, stupido, che ci avevo anche creduto.

Vedendoti sorridere.

Sentendo i tuoi verbi declinati al futuro.

Guardandoti negli occhi.

Sapevo che era una dolce bugia, un’illusione necessaria, una sorta di patto.

E adesso lo ripeto anche io a bassa voce durante il giorno, e a voce alta prima del sonno.

E’ l’unica verità che posso tramandare, l’unica illusione di cui poso accontentarmi.

Andrà tutto bene.

Condividi postShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrBuffer this pageEmail this to someone
papaconl

Related Posts
Leave a reply
Qual\'è la capitale della Francia ( parigi )