ADONDE VAS?

Quinto Adonde vas? Dopo la partita ad Indovina Chi e consegnato il tubo, me ne andai a dormire. Penelope, sentendomi entrare nel letto, si fece ancora più in là e quindi capii che non mi rimaneva che abbandonarmi al sonno perché ...

Il tubo

Quarto Il tubo Ora se sono stato abbastanza bravo o sufficientemente ellittico nel raccontarvi quello che mi è successo, vi starete chiedendo cosa c’è nel Tubo che il mercoledì passava di mano tra me e i miei amici. Era già passato ...

Condizionale dell’irrealtà

Terzo Condizionale dell’irrealtà Come vi avevo detto prima, mercoledì scorso, come ogni mercoledì, ci siamo incontrati a casa mia. Nel corso degli ultimi anni abbiamo sperimentato un po’ di tutto, tipo poker, Play Station, film, ma da diversi mesi a questa ...

Gli spannometrici (capitolo due)

Secondo Gli spannometrici Avete presente che vi avevo detto che noi uomini abbiamo bisogno delle routine? (Oltre che delle ruotine come i criceti, naturalmente). Ecco, la situazione ha iniziato ad aggrovigliarsi mercoledì, proprio il giorno della serata con i ragazzi, ...

Le donne che sanno aspettare

Primo La Sfuga Il setto nasale si rompe con un rumore secco e deciso. Un crack e il cervello sembra scivolare giù dalla calotta cranica, uscendo a grumi dalle narici. In realtà è sangue, talmente rosso che diventa marrone, quasi nero. ...

Undicimaggio

Undicimaggio. Lo scrivo tutto attaccato da un anno a questa parte. Perché in fondo il tempo non è altro che un fluire di attimi che si tengono per mano, così vicini che dove finisce uno inizia l’altro. Quel fluire ...

Andrà tutto bene

Andrà tutto bene. Lo dicevi sempre, perché mi metteva tranquillità, perché ti piaceva l’effetto che faceva, perché, forse, lo pensavi davvero. Andrà tutto bene. Lo hai ripetuto fino alla fine, con il filo di voce che ti era rimasto. ...

Un po’ di te, un po’ di lui

Ho guardato tutto di te. Ho provato a non perdermi nemmeno un secondo, un dettaglio, una mossa. Ho aspettato che i tuoi capelli sbucassero da quella canotta rossa, un parto di tessuto. Il tuo numero 64, che non lego a nessun ricordo ...

Se consideri le colpe

Ci sono sofferenze che riescono a penetrare in profondità e che scavano a poco a poco cuore, polmoni e pancia. Rimangono lá in fondo, schiacciate dal vuoto che hanno lasciato dietro di sè. Quelle sofferenze corrodono la carne, corrodono i sorrisi, ...