Undicimaggio

Undicimaggio. Lo scrivo tutto attaccato da un anno a questa parte. Perché in fondo il tempo non è altro che un fluire di attimi che si tengono per mano, così vicini che dove finisce uno inizia l’altro. Quel fluire ...

Andrà tutto bene

Andrà tutto bene. Lo dicevi sempre, perché mi metteva tranquillità, perché ti piaceva l’effetto che faceva, perché, forse, lo pensavi davvero. Andrà tutto bene. Lo hai ripetuto fino alla fine, con il filo di voce che ti era rimasto. ...

Lettera di Lucio Dalla a mia figlia

Ecco, se io fossi un angelo, tutto il mondo girerei. Andrei in Afganistan e più giù in Sudafrica, a parlare con l’America e, se non mi abbattono, anche coi russi parlerei. Ci vorrebbe un angelo perché noi si sta ...

Un po’ di te, un po’ di lui

Ho guardato tutto di te. Ho provato a non perdermi nemmeno un secondo, un dettaglio, una mossa. Ho aspettato che i tuoi capelli sbucassero da quella canotta rossa, un parto di tessuto. Il tuo numero 64, che non lego a nessun ricordo ...

Se consideri le colpe

Ci sono sofferenze che riescono a penetrare in profondità e che scavano a poco a poco cuore, polmoni e pancia. Rimangono lá in fondo, schiacciate dal vuoto che hanno lasciato dietro di sè. Quelle sofferenze corrodono la carne, corrodono i sorrisi, ...

Le tende mosse dal vento

E se avesse ragione lei, che le cose possono chiamarsi con un nome diverso da quello che abbiamo in testa. Un nome che magari usiamo per chiamare altro. Invece no, ci accontentiamo di usare sempre le stesse parole perché ...

La paranza dei bambini

Vattere non vuol dire solamente picchiare. Vattere è lasciare un segno sulla pelle di qualcuno a cui vogliamo bene e a cui siamo legati. Allo stadio ci si prende a mazzate. In certi rioni, invece, ci sono madri che vattono. Vattono perché ...

Quando piove

Quando piove chissà cosa pensa la gente in mezzo alla strada, se è più triste, se è scocciata, se è indifferente. Quando piove chissà cosa pensa la gente dietro le finestre se si sente fortunata, se si sente imprigionata, ...

Se senti un fischio

Se senti un fischio sono io. No, non ti sto chiamando perché tanto non torni. Se senti un fischio sono io che sto facendo fatica, come un treno a vapore che scala una salita ripida. Solo che ho poco carbone e un grosso ...

La punta dell’iceberg

Succede sempre così dopo che una donna finisce ammazzata. Esaurita la spinta emotiva per il dramma che si è consumato e che continuerà a esistere in quelle famiglie, si innesca un meccanismo perverso che porta i giornali a riempire le pagine ...